Chromebook: note e impressioni

Ieri, martedì 30 Agosto 2011, siamo entrati in possesso del Chromebook.
Queste righe sono state scritte a quattro mani utilizzando Google Docs dalle seguenti persone:
Giacomo Baccianti
Fabio Ballerini
Riccardo Cappello
Giuseppe Longordo
Claudio Menzani

Abbiamo creato il video dell’unboxing (lo trovate qui) utilizzando un iPhone 4 per la ripresa.
Il Chromebook Serie 5 (3G) con Intel Atom N570  1,66 GHz, 2 Go RAM, 16 Go SSD 12,1″, Chrome OS è stato ordinato l’8 luglio su Pixmania.com la consegna era prevista per  il 25 luglio, ma Pixmania quando abbiamo chiesto spiegazioni è stata molto trasparente nel fornircele , dandoci anche la possibilità di recedere dall’ordine.ll packaging si presenta molto semplice e vagamente Apple oriented.All’accensione è necessario avere a disposizione una connessione wi-fi o  una copertura 3G con la SIM dati con 3Gb di traffico incluso (che deve essere attivata in un centro 3Italia) fornita da 3Italia, poiché si passa immediatamente ad un aggiornamento del sistema (evidentemente quello pre-installato non è l’ultima versione) e qui si parla di circa quindici-venti minuti di attesa.Terminato l’aggiornamento si presenta una maschera nella quale si inseriscono le credenziali del vostro account GMail o Google Apps, questo utente , essendo il primo, assume il ruolo di Proprietario.Verificate le credenziali si entra all’interno del browser Chrome e da questo punto in poi, superato una piccola intro nel quale si spiega l’utilizzo del touchpad, si naviga.

ll  Touchpad è molto simile al Trackpad dei MacBook anche se non allo stesso livello di interazione e sensibilità. Purtroppo infatti non possiede alcune gestures più popolari come il movimento per sfogliare la pagina di navigazione, comunque possiede in più il click con tre dita per eguagliare la pressione della rotellina centrale di un normale mouse.

Lo schermo risulta molto nitido e definito.

La webcam ha un pannello di gestione tra le impostazioni della Chat. Per utilizzarla siamo andati su Google+ e abbiamo constato che ha una buona qualità e un buon framerate.

Per salvare le foto da un dispositivo esterno vanno aperte nel browser ed è necessario fare “salva con nome” come un normale download

I video su YouTube a 720p e 1080p vanno a scatti.

Conclusioni

Secondo alcuni di noi il prezzo di € 487,99 è un pò esagerato per la qualità complessiva dell’ hardware offerto.

Queste sono solo le prime impressioni , dobbiamo ancora attivare il 3G e fare un bel pò di prove prima di dare un giudizio più compiuto.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *