Dai vita alla tua #app con Sviluppare applicazioni per Windows Phone 8

Dai vita alla tua #app con Sviluppare applicazioni per Windows Phone 8

Diciamocelo chiaro, noi sviluppatori italiani, abbiamo vissuto sempre di testi surrogati, tradotti, spesso in modo pessimo, dall’inglese. Oppure ci siamo ritrovati ad imparare direttamente da “mattoni” in lingua: che fatica in fondo alla giornata!

Da qualche tempo, ci stiamo occupando di sviluppo di applicazioni per Windows Phone ed in particolare WP8: anche qui tonnellate di materiale in inglese ma in Italiano davvero il nulla. Mi sono trovato in grandissima difficoltà nel consigliare, a chi me lo chiedeva, un testo che fosse completo, che sì partisse dalle basi ma che coprisse un pò tutti gli aspetti.

Fintantoché non mi sono imbattuto in “Sviluppare applicazioni per Windows Phone 8 – Guida completa” di Matteo Pagani.

Non crederete ai vostri occhi ma si tratta di un testo scritto in italiano, da un autore italiano!

Un testo completo, si parte dalle basi di C# e XAML per poi salire in difficoltà, organico e ben strutturato. La cosa che però mi ha colpito di più, durante la lettura di queste 650 pagine circa, è stato il tono con cui Matteo ha deciso di affrontare la trattazione: spesso si ha l’impressione che stia dispensando dei consigli a un collega, senza alcuna traccia di quel tono asettico tipico dei testi di questo settore. E’ proprio per questo motivo che la mole di pagine non spaventa, e molto si avvicina a quella che potrebbe essere definita una lettura piacevole.

Vediamolo adesso un pò più nel dettaglio.

E’ organizzato in 12 capitoli più un’Appendice ricca di approfondimenti.

Il capitolo 1 presenta un’introduzione agli aspetti salienti di Windows Phone e a quelli che sono i tool destinati allo sviluppo: si descrive il nuovo approccio alla esperienza utente fornito dal Microsoft Design Style, pivot, panorama e application bar. Si scorrono velocemente i tool: framework ed emulatore su tutti. Scoprirete come registrare un telefono per lo sviluppo. Non manca un pò di storia sull’accordo siglato tra Microsoft e Nokia.

Il capitolo 2 parte subito forte presentandoci le basi di C# e XAML essenziali per iniziare a sviluppare le nostre applicazioni: come prima cosa ci viene detto come creare e configurare un progetto Windows Phone su Visual Studio con tutto quello che ci serve: file di manifest, capability, requirements, packaging e splash screen. I dettagli sono così alti che ci vien detto quali sono i pulsanti, nell’interfaccia dell’IDE, per passare dalla modalità codice a quella di design. DataTemplate, animazioni, trasformazioni arricchiscono la trattazione completata da un ottimo paragrafo sul Binding. Se volete capire davvero di cosa si tratti e di come realmente si usi dovete assolutamente leggerlo: chiarisce molte dubbi e modalità di utilizzo. Sono introdotti i costrutti di Async e await: le novità sostanziali di C# 5.

Nel capitolo 3 si parla di interazione con l’utente con la presentazione dei controlli di Windows Phone: di Grid e StackPanel per il posizionamento dei controlli nella UI ne vedrete a bizeffe. Il LongListSelector è trattato in modo davvero approfondito per permettere di mostrare nel miglior modo possibile liste di elementi all’interno della vostra app. Si parla dei controlli specifici di Windows Phone, panorama, pivot e ApplicationBar. Vi siete mai chiesti perché l’SDK di WP manca di molti dei controlli usati nelle applicazioni native? Ma perché sono stati resi disponibili nel Phone ToolKit scaricabili via NuGet.

Fino ad adesso, come avrete notato, non si è ancora parlato di ciclo di vita delle applicazioni, cosa che in genere, nel 90% della manualistica, viene spiattellata tra il primo e secondo capitolo, prima ancora di aver parlato di applicazioni! Beh, nel testo in esame, se ne parla al capitolo 4: scelta che davvero si apprezza tantissimo, una volta chiari alcuni dei concetti presentati in precedenza. A proposito di concetti chiave grande risalto è dato alla navigazione: anche questo paragrafo merita molta attenzione…Ma niente paura: il tono colloquiale e gli esempi mirati facilitano la comprensione e l’apprendimento. Mi raccomando, se decideste di saltare qualche paragrafo, escludete dalla lista quello sul Fast App Resume.

Il titolo del capitolo 5 Interagire con il mondo esterno” è tutto un programma. E’ mostrato il modo in cui Windows Phone interagisce con la rete: download e upload di dati testuali e file binari; il background transfer (download e/o upload continuano anche dopo che l’applicazione è stata chiusa); comunicare con i WebServices REST, avete mai sentito parlare di RestSharp?, usare il formato JSON e gli OData. E se non né avete ancora abbastanza provate a gingillarvi con le Proximity API: le interazioni NFC e Bluetooth sono descritte in modo chiaro e completo..Oserei dire a prova di idiota (nel senso buono però).

A cosa serve uno smartphone se non né uso i sensori? In soccorso ci viene il capitolo 6 che ci fornisce tutte le conoscenze per liberare la nostra fantasia: geolocalizzazione e interazione con le Nokia Maps sono trattate in modo chiaro e approfondito. E poi tutti i sensori di movimento sviscerati uno per uno: accelerometro, giroscopio, bussola e relativa elaborazione dei dati grezzi (Orientation Sensor). E di certo non potevano mancare le Gesture.

Il capitolo 7 presenta l’interazione con il sistema operativo. Efficacissima la trattazione delle Speech API a cui gran parte del capitolo è dedicato, e del Wallet, per poter cogliere l’opportunità che questa estensione ci presenta. Così, lentamente veniamo traghettati verso lo sviluppo di applicazioni multimediali, argomento del capitolo 8: finita la lettura l’hub Photos e Music non avranno più segreti.

Eccoci giunti a quella che a parer mio, può essere considerata la vera chicca dell’intero testo: il capitolo 9 Memorizzare e condividere dati“. Se cercate risposte alle domande: come faccio a memorizzare le impostazioni dell’app?, e il db dove lo metto?come faccio a creare una tabella?, le query su WP come si fanno?,…Alla fine di queste 70 pagine circa, sono sicuro che avrete trovato risposta a tutte le domande vostre e dei vostri colleghi. Vi assicuro non c’è dubbio sulla gestione dei dati che questo capitolo non riesca a fugare.

Nei capitoli 10 e 11 sono coperti gli ultimi aspetti della piattaforma: multitasking, Tile, Push Notification e interazione con la lock screen.

Volete sapere se tutto quello che avete sentito sullo Store di Windows Phone è soltanto folklore? Leggete assolutamente il capitolo 12, conclusivo: una guida passo passo su come configurarlo, pubblicare le app, configurare il Profilo Fiscale  e chi più ne ha più metta. Quante app devo vendere per ricevere i fantomatici 200$?? Con un pò di reverse engineering troverete risposta anche a questa domanda!

Ah, ultima cosa: non pensate, almeno stavolta, di evitare di leggere l’Appendice con gli approfondimenti: troverete spunti interessanti per rendere migliori le vostre apps (MVVM, Performance Analisys, solo per citarne un paio).          

Il testo è distribuito dalla Edizioni FAG Milano in versione sia cartacea al costo di 49,90 euro che di ebook al costo di 29,99 iva inclusa.

1 commento

  • Bellissima recensione, fa venire assolutamente voglia di comprarlo ma hai dimenticato di dire che è anche a colori, il che non è davvero poco 🙂

    David Valle Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *