#switchtolumia Lumia 520: un ottimo entry level per iniziare una nuova avventura

#switchtolumia Lumia 520: un ottimo entry level per iniziare una nuova avventura

Se sei stanco dei soliti smartphone low cost “motorizzati” Android e non vuoi ritrovarti con il telefono già obsoleto appena uscito dal negozio e soprattutto non vuoi spendere una fortuna, ecco che Nokia ti viene in soccorso proponendoti, ad un prezzo più che abbordabile (160 euro circa), un ottimo Lumia entry level “spinto” da WindowsPhone: il piccolo ma efficace Lumia 520.

Ho avuto l’occasione di provarlo grazie al programma #switchtolumia e vi dirò che mi ha piacevolmente colpito nonostante, e voglio essere sincero, a colpo d’occhio, una volta aperta la scatola, non mi avesse fatto una bella impressione. Essendo un fanatico del design, in particolar modo di quello industriale, e usando abitualmente un Lumia 920, ritrovarmi un oggetto così squadrato mi ha lasciato un pò perplesso, soprattutto pensando al fatto che avrei dovuto tenerlo in tasca per la maggior parte della giorno. Estrattolo e rimossa la cover, anche il vano batteria non risulta essere, sempre dal punto di vista del design e dell’esperienza utente sul prodotto, il top, considerando il fatto che costituisce il primo “spazio” dello smartphone con cui si entra in contatto. Ottime invece le sensazioni al tatto: robustezza e maneggevolezza in primis senza dimenticare la naturale scorrevolezza del touch screen.

Acceso, il Lumia 520, equipaggiato da un vivido display AMOLED da 4″, cosa da non poco in un entry level, si presenta snello, il bello dell’interfaccia utente di Windows Phone 8, e scattante grazie al processore Dual Core da 1Ghz. Nella media la fotocamera da 5MP, che ha prodotto dei buoni scatti in condizioni di media luminosità. Buona anche la durata della batteria, che ha retto bene alla mia assuefazione da social network, Twitter in particolar modo, ed è arrivata senza problemi alla fine della giornata.

Credo però che, il punto di forza di ogni Lumia, siano le app targate Nokia che da sole fanno la metà della forza di questi smartphone: Here Maps (mappe), Here Drive (navigatore), Here Transit (per pianificare i propri spostamenti con i mezzi), Here City Lens (una lente d’ingrandimento in realtà aumentata sulla propria città) e assolutamente da non dimenticare Nokia Music e l’ultimo nato Soundtracker. Tutte assolutamente gratis!

Concludendo, il Lumia 520 è un prodotto dal buon rapporto qualità/prezzo, che pur collocandosi in una fascia di prezzo affollata da device dalle caratteristiche più svariate, si contraddistingue per una tutto-sommato buona fattura, per un ottimo display touch-screen e per un parco di app utili e gratuite di tutto rispetto.

Nota di colore: ho avuto modo di poter apprezzare per una settimana l’headset Nokia Monster Purity Pro che è a dir poco sensazionale! Riduzione del rumore e audio stellare ad un prezzo però altrettanto galattico: circa 299 euro. Sicuramente un oggetto a cui però i cultori della purezza del sound non potranno rinunciare.

2 commenti

  • Grazie per questo articolo, Pietro. Sei sempre un grande! Pur avendo nel mio “parco telefoni” un Lumia 800, bellissimo secondo me e perfettamente funzionante, non immaginavo che il 520 avesse queste potenzialità. Ho snobbato un po’ Windows Phone (e Windows in genere) ma mi sa chDavvero un bell’articolo e – cosa apprezzabile oggigiorno – scritto bene.

    Gioacchino Sedita Reply
  • La risposta precedente è partita da sola ed una frase è rimasta incompleta. Comunque volevo dire che, in fondo, Windows Phone non è così male…. Saluti. A presto

    Gioacchino Sedita Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *