UX in app native e web app, cosa scegli?

UX in app native e web app, cosa scegli?

Questo è il mio primo post sul nuovo vivido.it e vi consiglio di farci visita dopo questa lettura perchè è molto interessante, specialmente la sezione Blogzine 🙂

Con questo post, per dirla tutta, sono in cerca di qualche parere esterno, critica che sia, da cui possa nascere un eventuale confronto:
Per realizzare la tua app sceglieresti lo sviluppo nativo sui vari S.O scelti o realizzeresti una web app?

Grazie anche a nuove tecnologie, come anche HTML5 e varie, sento spesso l’incitazione all’uso di framework per realizzare la propria idea sotto forma di web app la cui UI sia studiata appositamente per device mobili.

Effettivamente, mettendosi sia nei panni di chi sviluppa ma soprattutto anche in quelli di chi finanzia lo sviluppo, l’idea è molto interessante: investiamo le energie nella realizzazione di una web app così da rendere fruibile l’idea da qualsiasi dispositivo mobile e fisso, non solo smartphone con WP8, iOS e Adroid dunque.

Dal mio punto di vista la scelta su quale sviluppo intraprendere deriva soprattutto da fattori quali: tempi di partenza Go-Live del progetto, cerchia di utilizzatori in arco di tempo estremamente ristretto, budget ridotto per finanziare la realizzazione del progetto.

Credo anche che, come in tutte le situazioni mirate al risparmio, si vada a limitare la qualità del prodotto, e in questo caso misurando la soddisfazione degli utenti.
In queste considerazioni prendo ovviamente come indice di riferimento la user experience nonché la materia che ponendo l’utente al centro del progetto ci permette di prendere tutte le misure per “conquistarlo” in meno di cinque interazioni col software.

Questo tipo di legame, molto difficile da stabilire, lo si ottiene solo grazie ad un accurato studio di user experience sul progetto, attuo a raggiungere obiettivi quali:

  • il mantenimento della personalità di interazione tipica del S.O del device (omogeneità dunque tra S.O e applicazione)
  • i tempi di risposta dell’software
  • la velocità con cui l’utente raggiunge i vari target all’interno dell’app (attenzione parlo di pochi secondi)

Questi che ho citato sono solo alcuni degli obiettivi a cui mira lo studio della UX, e credo fortemente che il risultato finale a cui possiamo arrivare con un’ app nativa sia del tutto superiore, non paragonabile, al risultato che ci avrebbe riservato la scelta della web app.

Tu cosa ne pensi?
C’è modo di realizzare una web app che possa ottenere gli stessi risultati, in termini di UX, di un’applicazione nativa?

Faccelo sapere con un commento o tramite Twitter @vividolab @lderiu86 🙂

 

UX Designer for passion & Team Leader @Vivido Srl. Life is too short for learn all.. why not combine our knowledge?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *