Vivido ai CDays 14, ecco com’è andata!

Vivido ai CDays 14, ecco com’è andata!

Fondati nel 2006 da ASPItalia.com Network ed UGIdotNET, i Community Days sono il maggiore evento community italiano organizzato da community e user group italiani dedicati ai prodotti e alle tecnologie Microsoft, per offrirvi giornate di approfondimento tecnico sotto forma di conferenze, per devITProDBAstartup.

All’interno dei nostri eventi troverete le tematiche più attuali, affrontate da speaker
di fama mondiale e esperti del settore
!

Questo è quanto potete trovare entrando nel portale di riferimento, www.communitydays.it, ma solo chi ci è stato avrà capito che in questo evento, anzi, all’Evento, c’è molto di più!

Personalmente per me è la terza edizione consecutiva, dopo la prima in compagnia di Luca Deriu e la seconda in compagnia, oltre che di Luca, di Fabio Ballerini.

Ma questa edizione è stata però per me, Luca e Pietro Vaccarello, la prima che ci ha visto oltrepassare la barricata: grazie al nostro ingresso nello Staff di DotNetToscana, abbiamo avuto l’onore e la possibilità di aiutare lo Staff dei Community Days nelle mansioni operative della 3 giorni.

3 giorni, già, perché da quest’anno l’altra novità dell’evento è stata quella di introdurre una terza giornata dedicata al Biz e che si sposa perfettamente con il mondo Dev e IT Pro.

Ma vediamo per gradi.

Prima giornata e Seconda giornata

Enorme l’afflusso di gente al Microsoft Innovation Campus. Io e Pietro abbiamo dato una mano ad attaccare le etichette ai badge dei partecipanti e vi posso assicurare che staccare circa 300 etichette a testa è stato tutt’altro che faticoso, direi anzi piacevolissimo: ho visto negli occhi di chi si presentava la stessa voglia e lo stesso interesse che avevo anche io nella prima edizione dell’evento.

Dopo l’iscrizione e il KeyNote, che ha visto persone stipate fra tutte le sale a disposizione e nell’atrio principale in streaming su mega schermo, ci siamo dedicati alla gestione logistica della Sala 5, Daytona, che ci ha tenuto impegnati per due giorni.

Per noi molto interessanti, per quanto ho e abbiamo in cantiere in Vivido, i talk su System Center 2012 R2: Overview dei prodotti (di Fabrizio Grossi), Lync 2013 come sistema di telefonia nel mondo reale (di Massimiliano Luciani), Gestione dell’Hybrid cloud con SCVMM 2012 R2 (di Francesco Valerio Buccoli)

Una standing ovation per il talk Interagire con device esterni con Windows 8.1 e Windows Phone 8 (di Marco Minerva e Marco Dal Pino di DotNetToscana). Perchè? Mah.. vedete un po’ voi! 🙂

Afflusso minore, ma contenuti altamente competitivi per la seconda giornata che ci ha visto sempre impegnati in Sala Daytona ma che ci ha permesso anche di conversare con molti amici e di conoscerne di nuovi.

Già, perchè al di là dei talk “da non perdere”, i #CDays14 è anche Networking, conoscere persone, ideare business e, perchè no, ridere e scherzare. Tutti gli speaker, gli organizzatori e le persone di Microsoft e Nokia che appoggiano l’evento sono disponibilissime sia ad intrattenersi in qualsiasi discussione, sia ad aiutare, sia consigliare.

Terza giornata – il Biz ai CDays!

Il Biz ai CDays è la ciliegina sulla torta. Chi fra gli sviluppatori e gli IT Pro non ha mai pensato di mettersi in proprio o capire come monetizzare le proprie conoscenze e quanti di voi avrebbero voluto che qualcuno spiegasse loro cosa questo comporta?

Andrea Saltarello ha raccontato la sua esperienza marcando le difficoltà che si potrebbero incontrare nell’avvio di una propria attività, un talk che al di là delle difficoltà che ha fatto emergere, è stato ricco di consigli su come rendere questa scelta un caso di successo, senza lasciarsi al caso.

L’ Avv. Andrea Palumbo e l’Avv. Edoardo Colzani (rispettivamente penalista e civilista) ci hanno illuminato sull’aspetto legale che si nasconde in particolare nello sviluppo di app, e nella diffusione della stessa.

Chi ha sempre voluto far luce sulla potenzialità dei social network e non ne ha mai avuto il tempo?

Emanuela Zaccone, regina dei Social Network, ha incantato tutti con le sue linee guida e best practies all’utilizzo dei canali social mirati al business. Communities: a che scopo?, Perchè i Social Media?, Quali vantaggi? Queste sono alcune delle domande alle quali Emanuela ha risposto con informazioni preziose accompagnandole con una guida pratica su cosa è consigliato fare e non fare sui Social Media.

Luca De Bernardi, Nokia App Marketing Manager, ci ha dimostrato come sviluppare una buona app non basta ad avere successo. Store Optimization e App Marketing sono due pratiche mirate al raggiungimento di grandi risultati. Interessanti le case study presentate e l’intervento di Alessandro La Rosa che, presentandoci alcune delle sue statistiche, ha evidenziato come il marketplace di Windows Phone abbia numeri importanti in termini di download.

Non abbiamo avuto il piacere di seguire gli ultimi due talk, orientati al mondo delle startup, dei quali speriamo di leggere qualche recensione online.

Conclusione

Avete presente la pubblicità della crociera, quella in cui, una volta terminata, le persone rimangono con i ricordi piacevoli dell’esperienza? Ecco, l’effetto è quello.

Il primo, enorme, ringraziamento va a Vivido che ci ha permesso di vivere quest’esperienza. Non è da tutte le aziende dare disponibilità per tre persone ad un evento fuori sede di tre giorni.

Un ringraziamento particolare, oltre che a tutto lo Staff dei CommunityDays, va a DotNetToscana (la nostra commuity) che ci ha permesso di portare a questo evento il nostro contributo.

Zatomas  social mediaCosa fare e cosa non fare nei social media   Coffee Break  Attesa per il checkin Microsoft Innovation Campus PietroI valori di MicrosoftGameXBox One Giocattoli volanti Device Nokia #Lumia Mai fare aspettare il lavoro...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *